Fragen und Antworten zum Versorgungsausgleich

Perequazione delle pensioni

Come funziona il sistema di perequazione delle pensioni?

Il regime di perequazione delle pensioni prevede la perequazione dei diritti a pensione acquisiti dai coniugi durante il matrimonio. Il Tribunale della famiglia effettua la perequazione dei diritti a pensione d'ufficio nel procedimento di divorzio, cioè anche senza una corrispondente domanda, se il matrimonio è avvenuto più di tre anni fa al momento della presentazione della domanda di divorzio. Lo scopo della perequazione previdenziale è di colmare le lacune previdenziali del coniuge che ha rinunciato all'attività lucrativa a favore dell'altro coniuge o dei figli. Naturalmente, il regime di perequazione pensionistica si applica anche ai matrimoni tra persone dello stesso sesso e alle unioni civili.

Cosa devo fare con il questionario sull'adeguamento dei diritti pensionistici?

Molte delle persone interessate si confrontano per la prima volta con la questione dell'adeguamento dei diritti pensionistici quando ricevono i questionari sull'adeguamento dei diritti pensionistici dal tribunale della famiglia nei procedimenti di divorzio. A causa del carattere automatico dell'adeguamento dei diritti pensionistici nelle procedure di divorzio, è importante informarsi tempestivamente e tener conto dell'adeguamento dei diritti pensionistici al momento di prendere una decisione comune sulle conseguenze di un accordo di divorzio. Certamente, uno dei doveri dell'avvocato è anche quello di fornire informazioni sul quadro giuridico dell'adeguamento dei diritti pensionistici prima della presentazione della domanda di divorzio, nell'ambito della consultazione preparatoria.

Il questionario deve essere compilato in modo completo e veritiero. La procedura di divorzio non proseguirà finché entrambi i coniugi non avranno adempiuto ai loro obblighi di informazione e non sarà stata preparata la perequazione previdenziale. Un ritardo nella collaborazione può comportare gravi penalità da parte del tribunale. Tuttavia, contrariamente alle multe amministrative, le penalità di mora saranno revocate non appena la collaborazione sarà stata compensata - ma non ci si dovrebbe basare su questo. Nell'interesse di una rapida risoluzione del procedimento, i coniugi dovrebbero compilare il questionario dopo aver consultato i propri fornitori di rendite, nell'interesse di una rapida risoluzione del procedimento. Il tribunale ottiene quindi le informazioni per i coniugi dagli istituti di previdenza designati. Il questionario compilato dall'altro coniuge viene inviato al coniuge per la verifica, così come le informazioni preparate dalle casse pensioni, che devono essere accuratamente controllate. Se non si è tenuto conto delle rendite o dei periodi assicurativi, spetta al coniuge avente diritto all'indennità informarne il tribunale. Gli accordi di rinuncia, totale o parziale, ai diritti pensionistici dovrebbero essere conclusi solo dopo che tutte le istituzioni abbiano fornito informazioni complete, in modo che sia chiaro ciò che si rinuncia.

Come funziona il sistema di perequazione delle pensioni?

Beide Ehepartner sollen aus der Versorgungsgemeinschaft der Ehe mit den gleichen Anrechten auf Versorgung wegen Alters oder Invalidität hervorgehen.

Ciò viene attuato dal coniuge avente diritto alla perequazione che acquisisce il proprio diritto originario nei confronti dell'istituto di previdenza, la cui esistenza non dipende più dalla volontà di pagare e dall'aspettativa di vita dell'altro coniuge. Ciò significa che la durata del diritto alle prestazioni pensionistiche non dipende più da quanto tempo l'ex coniuge soggetto al regime di perequazione finanziaria percepisce le prestazioni di questo regime. Vi sono eccezioni a questa regola nel caso della cosiddetta perequazione delle pensioni secondo la legge degli obblighi, che viene applicata in casi particolari, ad esempio per la previdenza professionale non ancora maturata, e che stabilisce un diritto nei confronti dell'ex coniuge che inizia solo quando il coniuge soggetto alla perequazione inizia a percepire le prestazioni. In questo caso, tuttavia, esiste anche il diritto alla cessione del credito di pagamento nei confronti dell'istituto di previdenza.

Le regole dei vari regimi pensionistici sulla struttura e sul livello dei diritti pensionistici differiscono notevolmente. Nel sistema di assicurazione pensionistica, il diritto è determinato sulla base dei punti di retribuzione per determinati periodi di tempo, mentre nel sistema pensionistico dei dipendenti pubblici, il diritto si basa sull'ultimo stipendio percepito.

In passato, era prassi comune convertire tutte le pensioni per ogni coniuge in un unico valore di riferimento (il cosiddetto valore in contanti) e combinarle in un'unica pensione, che veniva poi confrontata con la pensione totale dell'altro coniuge nell'ambito di un bilancio complessivo. Il bilanciamento ha poi avuto luogo una sola volta in un'unica direzione a favore del coniuge che durante il matrimonio aveva acquisito diritti pensionistici totali inferiori. Questo sistema ha comportato un grande lavoro di calcolo ed era molto soggetto ad errori.

Con la riforma del sistema di perequazione delle pensioni e l'introduzione della legge sulla perequazione delle pensioni il 1° settembre 2009, è stato effettuato un cambiamento di sistema, con l'obiettivo di semplificare il sistema, passando alla cosiddetta perequazione basata sullo diritto individuale. Per ogni singolo diritto di ogni coniuge viene determinata la proporzione del periodo di matrimonio e - questa è la novità - la metà di esso viene trasferita all'altro coniuge, cioè il coniuge con i minori diritti trasferisce anche la metà di questi diritti all'altro coniuge e riceve da quest'ultimo in cambio la metà dei diritti (relativamente più preziosi) dalla sua pensione. I diritti vengono quindi scambiati avanti e indietro. In questo modo, il risultato è anche una mezza quota di tutti i diritti acquisiti dai coniugi durante il matrimonio e la costituzione del capitale pensionistico, evitando così l'elevato onere del saldo complessivo.

Di regola si tratta della cosiddetta divisione interna, ossia il coniuge avente diritto alla perequazione acquisisce un diritto proprio nei confronti dell'ente previdenziale, che il tribunale della famiglia liquida con la sentenza di divorzio. Questo è poi legato all'adesione a pieno titolo a questo regime pensionistico. Fa eccezione la cosiddetta divisione esterna, in cui il tribunale della famiglia obbliga l'istituto di previdenza del coniuge che ha diritto alla perequazione a versare il valore in capitale della rendita in una rendita che deve essere nominata dal coniuge che ha diritto alla perequazione.

Un'eccezione alla liquidazione individuale viene fatta quando entrambi i coniugi hanno acquisito diritti simili nello stesso regime pensionistico o quando gli istituti di previdenza hanno concluso accordi in tal senso. In questo caso, i diritti individuali vengono compensati (bilanciati) e viene effettuata una liquidazione una tantum in direzione del coniuge con i diritti più piccoli.

Quali diritti appartengono all'adeguamento dei diritti pensionistici e con quale proporzione?
I diritti sono inclusi con la loro parte di matrimonio. Il periodo di matrimonio inizia il primo giorno del mese in cui il matrimonio è stato contratto e termina l'ultimo giorno del mese prima della notifica della richiesta di divorzio (§ 3 Absatz 1 Versorungsausgleichsgesetz).
 

Que derechos se incluyen en el ajustamiento de los derechos de pensión está regulado por § 2 Versorgungsausgleichsgesetz:

1) Anrechte im Sinne dieses Gesetzes sind im In-
oder Ausland bestehende Anwartschaften auf Versorgungen und Ansprüche
auf laufende Versorgungen, insbesondere aus der gesetzlichen
Rentenversicherung, aus anderen Regelsicherungssystemen wie der
Beamtenversorgung oder der berufsständischen Versorgung, aus der
betrieblichen Altersversorgung oder aus der privaten Alters- und
Invaliditätsvorsorge.


(2) Ein Anrecht ist auszugleichen, sofern es

1. durch Arbeit oder Vermögen geschaffen oder aufrechterhalten worden ist,
2. der Absicherung im Alter oder bei Invalidität, insbesondere wegen verminderter Erwerbsfähigkeit, Berufsunfähigkeit oder Dienstunfähigkeit, dient und
3. auf eine Rente gerichtet ist; ein Anrecht im Sinne des Betriebsrentengesetzes oder des Altersvorsorgeverträge-Zertifizierungsgesetzes ist unabhängig von der Leistungsform auszugleichen.


(3) Eine Anwartschaft im Sinne dieses Gesetzes liegt auch vor, wenn am Ende
der Ehezeit eine für das Anrecht maßgebliche Wartezeit,
Mindestbeschäftigungszeit, Mindestversicherungszeit oder ähnliche
zeitliche Voraussetzung noch nicht erfüllt ist.


(4) Ein güterrechtlicher Ausgleich für Anrechte im Sinne dieses Gesetzes findet nicht statt.

L'adeguamento dei diritti pensionistici comprende pertanto i diritti nel

  • Gesetzlichen Rentenversicherung
  • Beamtenversorgung
  • Berufsständische Versorgungen von Freiberuflern (z.B. Ärzte, Anwälte, Architekten, Apotheker),
  • Betrieblichen Altersversorgung
  • Privaten Alters- und Invaliditätsversorgung (darunter fallen Riester- und Rürup-Rente)


D'altro canto, non comprende il regime di perequazione delle pensioni:

L'assicurazione privata per l'invalidità professionale nonché le rendite per le vittime già percepite per i danni subiti, le rendite dell'associazione d'assicurazione della responsabilità civile del datore di lavoro, dell'assicurazione legale contro gli infortuni, le rendite ai sensi della legge federale sull'indennizzo, la perequazione degli oneri o la legge federale sulle rendite per infortunio.

Non sono compresi i diritti che non sono stati ancora sufficientemente consolidati e che quindi possono ancora decadere (ad es. le pensioni aziendali dipendenti dall'anzianità di servizio). Tuttavia, la decisione del tribunale dovrebbe, se necessario, riservarsi il diritto di compensare la parte già guadagnata durante il matrimonio, che può poi avvenire a titolo di risarcimento ai sensi della legge degli obblighi (vedi sopra).

I diritti minori, per i quali gli oneri amministrativi dovuti all'attuazione della compensazione non sono ragionevolmente proporzionati al valore della compensazione stessa, non saranno compensati.

Anche le polizze di assicurazione sulla vita di dotazione unica appartengono al regime di perequazione pensionistica?

Le polizze di assicurazione sulla vita a capitale che sono orientate al pagamento una tantum di un determinato importo non rientrano nel regime di perequazione pensionistica, ma devono essere prese in considerazione nella perequazione degli utili, ossia in termini di diritto patrimoniale. Un'opzione forfettaria può essere esercitata anche durante la procedura di divorzio in corso. Se l'inclusione nella perequazione dei redditi non è più possibile, ad esempio perché un coniuge ha già rinunciato in modo vincolante al diritto dell'altro coniuge, il coniuge al cui svantaggio l'altro coniuge ha ritirato il diritto alla perequazione delle rendite esercitando l'opzione del capitale può tuttavia esigere una riduzione equivalente della perequazione delle rendite in contropartita dello svantaggio dell'altro coniuge "ingannatore".

La nazionalità straniera del coniuge influisce sull'equalizzazione delle pensioni?

Se il divorzio si basa sul diritto tedesco, il tribunale della famiglia procederà alla perequazione dei diritti pensionistici d'ufficio, cioè anche senza una corrispondente richiesta. Un'ulteriore premessa è che uno o entrambi i coniugi abbiano la cittadinanza tedesca o la cittadinanza di un altro Stato la cui legislazione prevede la perequazione delle rendite; si tratta essenzialmente solo della Svizzera. Se entrambi i coniugi hanno la cittadinanza di altri Stati, l'adeguamento dei diritti alla pensione viene effettuato solo su richiesta.

 
 
Cosa succede nella perequazione delle rendite con le rendite estere?

I diritti acquisiti presso enti pensionistici stranieri, interstatali o sovranazionali non sono direttamente inclusi nel regime di perequazione pensionistica; il giudice del tribunale della famiglia tedesco non può certamente emanare alcuna regolamentazione che abbia un effetto diretto su tali diritti. Tali diritti sono presi in considerazione solo indirettamente se il regime pensionistico estero ha un impatto sul regime pensionistico tedesco, ad esempio nell'assicurazione pensionistica, in seguito agli accordi di sicurezza sociale conclusi dalla Germania con molti paesi. 

È anche possibile tener conto della non inclusione dei diritti pensionistici stranieri nel contesto della perequazione dei diritti pensionistici tedeschi in modo tale che i diritti pensionistici nazionali di un coniuge non siano perequati in tutto o in parte se il coniuge avente diritto alla perequazione ha acquisito diritti con un istituto pensionistico straniero, internazionale o sovranazionale (ad es. attraverso il lavoro presso l'Ufficio Europeo dei Brevetti) che non sono presi in considerazione.

 

 

L'equalizzazione della pensione ha luogo se il matrimonio è stato divorziato all'estero?
Ad eccezione della Svizzera, quasi nessun altro Paese conosce la perequazione delle rendite, per cui le aspettative di rendita non vengono poi perequate nell'ambito di questa procedura di divorzio. Tuttavia, dopo che la procedura di divorzio è stata conclusa all'estero e, se necessario, riconosciuta in Germania, è possibile richiedere al tribunale della famiglia locale in Germania la perequazione pensionistica da effettuare in un cosiddetto procedimento isolato, se uno dei coniugi ha acquisito aspettative di pensione nazionale. Se nessuno dei due coniugi è residente in Germania, si applica la giurisdizione speciale del tribunale distrettuale di Berlino-Schöneberg.
Una tale richiesta ha senso solo se l'ex coniuge che presenta la richiesta acquisisce in tal modo un diritto di valore proprio nel sistema pensionistico tedesco, cosa che non sempre avviene, ad es. se non viene raggiunto un periodo assicurativo minimo.

 

Die Ehefrau F hat als Beamtin während der Ehe einen Anspruch auf Beamtenversorgung in Höhe von 2.000 € erworben.

Ohne Versorgungsausgleich bleibt es bei F bei 2.000 €.

Ehemann  M hat während der Ehe bis zum Beginn gesetzliche Rentenansprüche in Höhe von 1.800 €, eine betriebliche Altersversorgung in Höhe von 600 € und ein Anspruch in Höhe von 300 € aus einer Riester-Rente zu.
­
Ohne Versorgungsausgleich kommt  M auf insgesamt 2.700 € (= 1.800 € + 600 € + 300 €).
­
M gibt im Versorgungsausgleich 900 € Rente, 300 € aus der Betrieblichen Versorgungszusage und 150 € aus der Riester- Rente an F ab und bekommt von ihr 1.000 € aus der Beamtenversorgung.

Insgesamt kommt jeder von ihnen dann auf 2.350 € (1.000 € + 900 € + 300 € + 150 €),

d.h. F hat durch den Versorgungsausgleich 350 € mehr und M 350 weniger als ohne.


Quali sono le conseguenze per la perequazione della rendita se un coniuge riceve già una rendita, ma l'altro coniuge non la riceve (per molto tempo)?

In particolare, quando c'è una differenza di età significativa tra i coniugi, può accadere che un coniuge riceva una pensione molto prima dell'altro; questo è noto come matrimonio sfasato. La questione di come affrontare la situazione è particolarmente importante se uno dei coniugi già al momento del divorzio beneficia di prestazioni previdenziali correnti dal diritto al momento del divorzio. A ciò si aggiungeva il cosiddetto privilegio della pensione, in base al quale si poteva percepire una pensione corrente senza riduzioni fino a quando l'altro coniuge non aveva ancora raggiunto l'età pensionabile. Questo regolamento esiste ancora in alcuni Länder federali per i loro funzionari, ma è stato altrimenti abolito - in particolare nel settore dell'assicurazione pensionistica legale - nell'ambito della riforma del 1° settembre 2009. Il regime di perequazione pensionistica può essere sospeso solo se e nella misura in cui il coniuge soggetto al regime di perequazione paga all'altro coniuge il mantenimento post-matrimoniale sulla base di un obbligo di legge. A tal fine, una procedura separata relativa alla sospensione avrà luogo presso il Tribunale della famiglia a seguito dell'effettiva perequazione della pensione.

Come posso accelerare l'adeguamento dei diritti alla pensione?

I ritardi nella preparazione della liquidazione dei diritti alla rendita possono prolungare notevolmente la procedura di divorzio. Il Tribunale della famiglia ottiene informazioni dai fornitori di pensioni sui diritti acquisiti durante il matrimonio.
Le assicurazioni pensionistiche richiedono regolarmente alle parti interessate informazioni o prove supplementari - ad esempio sulla formazione professionale, il cui reperimento può essere piuttosto laborioso e lungo.
Si consiglia pertanto di rivolgersi alla cassa pensioni per un chiarimento dei conti durante la fase di separazione, anche prima di presentare la richiesta di divorzio, al fine di sollevare la successiva procedura di divorzio.
Gegebenenfalls kann der Versorgungsausgleich auch in einer notariellen Vereinbarung ausgeschlossen werden, die aber der richterlichen Überprüfung standhalten muss, um beachtlich zu sein. Ein wechselseitiger Verzicht kann auch noch im Scheidungsverfahren durch den Richter protokolliert werden.

Quanto costa l'adeguamento dei diritti alla pensione?

Gli onorari della procedura di divorzio si basano sul valore dell'oggetto, che è calcolato come tre volte il reddito netto mensile di entrambi i coniugi. Dopo aver determinato il valore dell'oggetto, le spese processuali e gli onorari degli avvocati vengono determinati su questa base utilizzando le tabelle degli onorari della legge sui costi del tribunale della famiglia e della legge sugli onorari degli avvocati. La liquidazione della pensione in occasione della procedura di divorzio è di nuovo inclusa nella determinazione del valore in modo tale che ogni diritto da liquidare sia preso in considerazione con il 10 % di tre volte i due redditi netti mensili. Se, ad esempio, devono essere liquidati due diritti per ogni coniuge, vale a dire un totale di quattro diritti, il valore dell'oggetto è pari al 40 % (= 10 % * 4) di tre volte i redditi netti mensili di entrambi i coniugi. Se l'adeguamento della rendita viene effettuato in modo isolato, l'aliquota per ogni diritto passa dal 10% al 20%. Nell'esempio di cui sopra, il valore dell'oggetto nella procedura isolata con quattro diritti sarebbe quindi pari all'80 % (= 20 % * 4) di tre volte il reddito netto mensile di entrambe le parti. In base al valore dell'oggetto così determinato, le spese processuali e gli onorari degli avvocati vengono poi calcolati secondo le tabelle degli onorari della legge sui costi del tribunale della famiglia e della legge sulle spese dell'avvocato (Anlage 2 zum FamGKG; Anlage 2 zum RVG).