Domande e Risposte sul Diritto di Famiglia Internazionale

Diritto di famiglia internazionale

Che influenza ha il diritto di famiglia internazionale sul mio divorzio?

Nel caso di famiglie binazionali, i rapporti giuridici delle parti coinvolte non sono di norma (solo) disciplinati dal diritto tedesco, ma (anche o esclusivamente) dal diritto di un altro Stato, che può imporre condizioni più severe o più blande (ad esempio, per le procedure di divorzio o di parentela) o prevedere altre conseguenze giuridiche (ad esempio, in caso di distribuzione della proprietà e di mantenimento post-matrimoniale).
Il compito dell'avvocato è quello di verificare quale sistema giuridico sia applicabile e di spiegare le circostanze sottostanti al giudice del tribunale della famiglia. Questo viene spesso omesso, con il risultato che il diritto tedesco viene naturalmente assunto, anche se sarebbe applicabile un altro sistema giuridico che avrebbe potuto fornire regole più generose per il cliente.

In quale paese posso chiedere il divorzio?

Il diritto internazionale di famiglia regola per i procedimenti di divorzio in quali paesi esiste la giurisdizione internazionale e secondo quale legge il matrimonio è divorziato. Se i coniugi non hanno la stessa nazionalità o vivono in paesi diversi, occorre prima stabilire se la domanda di divorzio può essere presentata in Germania o nell'altro paese. In questo esame si deve sempre tenere presente il momento in cui l'altro coniuge può presentare la propria istanza di divorzio, che poi, se nel paese in questione esiste una giurisdizione internazionale, dopo la litispendenza, si ripercuoterà su un'ulteriore istanza in un altro paese. Contrariamente a quanto si crede, questa domanda non dipende dal luogo in cui i coniugi sono stati sposati. Se, ad esempio, sono stati sposati in Danimarca, non vi è alcun legame tra la procedura di divorzio e la Danimarca, a meno che uno o entrambi non vivano in Danimarca o abbiano la cittadinanza danese. Se entrambi i coniugi vivono all'estero e sono di nazionalità tedesca, l'Amtsgericht Berlin-Schöneberg ha una giurisdizione speciale in tutta la Germania. In questo caso - come nella maggior parte delle altre costellazioni - ci sarà anche la possibilità di chiedere il divorzio nell'altro Stato; a seconda delle circostanze, la giurisdizione internazionale può esistere anche in uno Stato terzo. Se sono disponibili due o più paesi, il coniuge che desidera divorziare deve considerare in quale paese il procedimento può essere condotto in modo particolarmente conveniente e conveniente e promette i migliori risultati. Per la procedura stessa si applicano regolarmente le norme procedurali locali. Nell'Unione Europea, le norme sulla giurisdizione e sul diritto applicabile sono state unificate negli ultimi anni da diversi regolamenti, la cui applicazione uniforme è controllata dalla Corte di Giustizia Europea; tuttavia, va notato che alcuni Stati membri hanno scelto di non partecipare affatto a questa unificazione o di partecipare a pieno titolo (ad esempio la Danimarca). Negli altri Paesi dell'Unione Europea è applicabile il Regolamento (CE) n. 2201/2003 del 27 novembre 2003 relativo alla competenza giurisdizionale, al riconoscimento e all'esecuzione delle decisioni in materia matrimoniale (abbreviato EuEheVO). Il suo campo d'applicazione personale si estende non solo ai cittadini di questi Stati dell'UE, ma a tutti i paesi terzi. Pertanto, per l'applicazione di questo regolamento da parte di un tribunale tedesco, non importa se uno dei coniugi coinvolti ha la cittadinanza tedesca o la cittadinanza di uno Stato dell'UE, ma è applicabile anche ai cittadini di Paesi terzi, ad esempio la Russia o la Tailandia. Nel determinare la giurisdizione internazionale, il regolamento non si basa principalmente sulla nazionalità delle parti interessate, ma sull'ultimo luogo di residenza comune e sui loro attuali luoghi di residenza.

Zuständig sind danach die Gerichte desjenigen Staats:

  • in dem die Ehepartner beide aktuell leben oder
    in dem sie zuletzt gemeinsam gelebt haben, sofern einer von ihnen weiterhin dort lebt;
  • die internationale Zuständigkeit besteht auch in dem Land, in dem der eine Ehepartner jetzt lebt – für den Scheidungsantrag des anderen,
    in dem ein Ehepartner jetzt lebt , wenn beide gemeinsam den Scheidungsantrag einreichen. Damit ist in Deutschland die einverständliche Scheidung gemeint, bei der z.B. der in Deutschland lebende Ehepartner dem hier von dem im Ausland lebenden Ehepartner gestellten Scheidungsantrag zustimmt oder durch einen Rechtsanwalt einen eigenen Scheidungsantrag stellt;
  • die Zuständigkeit besteht auch in dem Land, in dem der antragsstellende Ehepartner seit mindestens einem Jahr lebt, wobei sich dieser Zeitraum auf ein halbes Jahr verkürzt, wenn er Staatsangehöriger dieses Landes ist. Für diese Variante spielt die Staatsangehörigkeit also doch eine – wenn auch nachgeordnete – Rolle.

Beispiel:

Se la moglie vuole chiedere il divorzio in Germania dopo il ritorno dall'Italia, deve aspettare solo sei mesi se ha la cittadinanza tedesca, o un anno intero se non ha la cittadinanza tedesca. Tuttavia, questo termine non deve essere rispettato al momento della presentazione della domanda di divorzio, ma solo quando il tribunale decide sul divorzio. Tuttavia, questa domanda non blocca la possibilità che l'altro coniuge avvii una procedura di divorzio in un altro paese. In questo caso, il principio della litispendenza prioritaria impedisce la presentazione di un'ulteriore domanda solo dopo la scadenza del termine.

Quale legge sul divorzio si applica al mio divorzio?

Una volta determinati i paesi in cui può essere presentata la domanda di divorzio, occorre chiarire quale diritto sostanziale il tribunale riterrà applicabile a livello locale. Va notato che le regioni di molti paesi hanno i propri sistemi giuridici, che differiscono notevolmente l'uno dall'altro. Ne sono un esempio gli stati degli USA, le regioni della Spagna e del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord. Alcuni paesi presuppongono sempre l'applicabilità del diritto sostanziale applicabile localmente, ad esempio gli Stati degli USA, mentre nella maggior parte degli altri paesi, soprattutto nell'Europa continentale, esistono norme separate di diritto di famiglia internazionale per la scelta della legge applicabile al divorzio. Per questo settore di regolamentazione esiste il Regolamento (UE) n. 1259/2010 del Consiglio relativo all'attuazione di una cooperazione rafforzata nel settore della legge applicabile al divorzio e alla separazione personale - il cosiddetto Regolamento ROMA III. L'ingombrante denominazione ("cooperazione rafforzata") di questo regolamento indica che diversi Stati membri dell'UE non erano disposti a partecipare a un regolamento uniforme sul diritto applicabile in tutto o in parte (ad es. Paesi Bassi, Polonia, Svezia, Repubblica ceca); gli Stati membri che volevano unificare dovevano quindi seguire la strada di una cosiddetta cooperazione rafforzata. Negli Stati dell'UE partecipanti (oltre alla Germania, si tratta di Belgio, Bulgaria, Estonia, Francia, Grecia, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Austria, Portogallo, Romania, Slovenia, Spagna e Ungheria), il Regolamento Roma III si applica di nuovo in modo universale ed estende il suo campo d'applicazione personale ai cittadini degli Stati dell'UE non partecipanti e ai cittadini dei cosiddetti Paesi terzi (ad es. Russia, USA, Turchia). Ciò può anche significare che il tribunale tedesco applica la legge di un Paese terzo, anche se uno dei coniugi ha la cittadinanza tedesca o quella di un altro Stato dell'UE. Per la decisione sulla legge applicabile al divorzio, il Regolamento Roma III determina la priorità dell'accordo tra i coniugi di comune accordo. Questo può essere anche il sistema giuridico di un paese terzo. Tuttavia, le possibilità di scegliere un sistema giuridico di mutuo consenso sono limitate. Le opzioni possibili sono 

  • die Rechtsordnung des Staats, in dem beide Ehepartner ihren gewöhnlichen Aufenthalt haben – oder hatten, wenn einer von ihnen noch dort lebt, oder 
  • die Rechtsordnung des Staats, dessen Staatsangehörigkeiten einer von ihnen hat oder
  • die Rechtsordnung des Staats, in dem das Scheidungsverfahren geführt wird. 

In questo quadro, vi è una libera scelta tra i sistemi giuridici in esame. È importante che il regolamento preveda espressamente la possibilità di effettuare la scelta della legge di comune accordo durante il procedimento di divorzio nella misura consentita dall'ordinamento giuridico dello Stato in cui si svolge il procedimento - questo è il caso, ad esempio, della Germania. Solo se non vi è una scelta congiunta della legge applicabile è prevista la seguente sequenza di controlli per determinare la legge applicabile, che anche in questo caso dipende principalmente dal domicilio di entrambi o di uno dei coniugi, e solo secondariamente dalla cittadinanza. 

Das anzuwendende Recht bestimmt sich dann nach

a) Dem Recht des Staates in dem die Ehepartner zum Zeitpunkt der Anrufung des Gerichts beide ihren gewöhnlichen Aufenthalt haben, oder andernfalls 

b) dem Recht des Staates, in dem die Ehegatten zuletzt ihren gewöhnlichen Aufenthalt hatten, sofern dieser nicht vor mehr als einem Jahr vor Anrufung des Gerichts endete und einer der beiden Ehegatten zum Zeitpunkt der Anrufung des Gerichts dort noch seinen gewöhnlichen Aufenthalt hat, oder anderenfalls 

c) dem Recht des Staates dessen Staatsangehörigkeit beide Ehegatten zum Zeitpunkt der Anrufung des Gerichts besitzen, oder andernfalls 

d) dem Recht des Staates des angerufenen Gerichts.

Si noti che la sequenza del test deve essere rigorosamente rispettata. Quindi, non appena si applica una delle condizioni, le altre non sono più da testare e non sono decisive. L'obiettivo è quello di garantire che la legge applicabile sia chiaramente determinata e di impedire a ciascun coniuge di insistere sull'applicazione della legge che gli è favorevole. È certamente consigliabile richiedere una consulenza legale competente in una fase iniziale del processo di determinazione per poter influenzare per tempo il verificarsi dell'una o dell'altra condizione.

Special features of the divorce law of different countries

I requisiti di divorzio sono determinati in modo diverso da diversi sistemi legali. Le conseguenze del divorzio spesso differiscono notevolmente a seconda delle esigenze e dei risultati. Tutti i sistemi giuridici in esame dovrebbero pertanto essere attentamente esaminati. La seguente selezione non può sostituirla e non pretende di essere completa; intende solo fornire una prima panoramica.

La legge italiana sul divorzio, che in precedenza era particolarmente severa e prevedeva un periodo di separazione di almeno tre anni, è stata profondamente riformata negli ultimi anni e il periodo di separazione per il divorzio consensuale è stato ridotto a sei mesi. In caso di divorzio consensuale, il divorzio può essere richiesto all'ufficio del registro.

La legge polacca sul divorzio prevede ancora la determinazione della colpevolezza, ma prevede anche la possibilità di divorziare di comune accordo senza un decreto di colpevolezza. La determinazione della colpevolezza ha un'influenza decisiva sulla concessione di un mantenimento post-matrimoniale. L'indigenza del coniuge, che richiede il sostegno del coniuge, non è quindi di primaria importanza. 

La legge austriaca sul divorzio offre la scelta tra il divorzio con dichiarazione di colpevolezza e il divorzio dopo lo scioglimento della comunità domestica. Se la colpa di uno dei coniugi viene accertata nel corso di un divorzio per colpa, il coniuge non può più chiedere gli alimenti, anche se ne ha bisogno.

Come i sistemi giuridici degli altri Stati successori dell'ex Unione Sovietica, la legge russa sul divorzio permette un divorzio comodo e rapido se il matrimonio non può essere continuato, per la cui determinazione non è necessario un certo periodo di separazione. Senza il consenso della moglie, il marito non può chiedere il divorzio durante la gravidanza e per un anno dalla nascita del bambino.

Analogamente al sistema giuridico russo e a quello degli altri Stati successori dell'ex Unione Sovietica, la legge ucraina sul divorzio non prevede un periodo di separazione speciale come condizione preliminare per il divorzio. Ciò che conta per il divorzio è la constatazione che la continuazione della vita comune dei coniugi e il mantenimento del matrimonio sarebbero contrari agli interessi di uno di loro e agli interessi essenziali dei loro figli. Se non ci sono figli minorenni insieme, c'è anche una possibilità particolarmente economica di divorzio consensuale all'anagrafe.

La mia nazionalità è importante per l'equalizzazione delle pensioni?

In caso di divorzio secondo il diritto tedesco, ad esempio, l'adeguamento dei diritti alla pensione deve essere effettuato d'ufficio, ossia anche senza espressa richiesta dei coniugi, se uno o entrambi i coniugi hanno la cittadinanza tedesca. Nel caso dei matrimoni binazionali, l'attuazione dell'adeguamento dei diritti pensionistici può comportare notevoli ritardi a causa del processo spesso prolungato di ottenimento di prove dall'estero, spesso percepito dalle parti coinvolte come sproporzionatamente oneroso, soprattutto nel caso di un matrimonio breve. Se il divorzio è disciplinato da una legge diversa, il regime di perequazione pensionistica non può nemmeno essere attuato senza una corrispondente applicazione, che può essere trascurata dai tribunali della famiglia se gli avvocati non lo segnalano espressamente e non presentano le circostanze da cui deriva l'applicabilità dell'altro sistema giuridico.
Nel diritto di famiglia internazionale esistono ampie possibilità di strutturare il diritto, che sarei lieto di esaminare per voi.